sottoscrizione feed: Posts | Comments

Miti e leggende sui compro oro

Miti e leggende sui compro oro

Negli ultimi anni, giornali, telegiornali e siti internet si sono spesso occupati dei compro oro, riportando (spesso con poca esattezza o con troppa enfasi) casi di riciclaggio di denaro sporco da parte della malavita organizzata o di ricettazione da parte della microcriminalità. Per fortuna queste notizie, coinvolgevano una minima parte dei compro oro italiani, i truffatori spesso truccavano le bilance ma sono stati scoperti quasi subito, in quanto queste devono essere tarate e ricevono frequenti controlli dagli ispettori della guardia di Finanza.

Tali notizie, a volte inventate, altre volte strumentalizzate e quasi sempre esagerate, hanno infangato ingiustamente la totalità del settore, coinvolgendo gli imprenditori onesti di questo settore che, neanche a dirlo, sono la stragrande maggioranza. Negli ultimi periodi inoltre, grazie anche ad un intervento forte dello stato che ha deciso di prendere in pugno la situazione con la creazione di decreti e normative specifiche che permettono di tracciare i beni ed i proprietari degli stessi grazie ad un preciso database, la compravendita dell’oro usato è diventata un’attività ancora più sicura ed in grado di fornire ulteriori garanzie alla clientela. I gestori di compro oro disonesti infatti, con il passare del tempo, sono stati boicottati dagli stessi colleghi e, attualmente, tale settore si è ripulito di alcuni comportamenti deprecabili, atti a sfruttare le persone in difficoltà.

Nei compro oro i preziosi verranno sempre pesati davanti agli occhi del cliente, per fargli rendere conto del reale peso dell’oggetto. Inoltre le bilance sono sempre tarate ottimamente, in quanto una loro manomissione sarebbe facilmente notata dagli ispettori della guardia di finanza. Tutti i compro oro degni di questo nome, rilasciano sempre una ricevuta e richiedono sempre all’acquirente una carta di identità, al fine di tracciare l’oggetto venduto e di evitare il fenomeno del riciclaggio.

Un altro mito da sfatare sui compro oro è che questi non aggiornino costantemente il valore dell’oro usato con quello di mercato. Tale diceria è chiaramente falsa e, per i compro oro stessi, sarebbe svantaggiosa, in quanto andrebbero a perdere terreno nei confronti della concorrenza. Tutti i compro oro seri e professionali quindi, aggiornano il valore della compravendita con il prezzo di mercato dell’oro stesso, al fine di essere sempre al passo con la concorrenza. Un’altra assurda diceria che merita attenzione è quella che suppone che l’oscuramento delle vetrine e dell’interno del compro oro venga effettuato allo scopo di celare truffe che avvengano all’interno: questa voce è assolutamente falsa, in quanto la creazione di un ambiente che tuteli la privacy viene fatta solo ed esclusivamente a beneficio del cliente, per agevolare la sua permanenza e per metterlo a proprio agio. Come si è visto, le dicerie e delle leggende sui compro oro hanno del ridicolo e sono spesso tendenziose. Tali miti negativi non riescono a danneggiare il gran numero di imprenditori onesti che, va ricordato, nei loro compro oro forniscono innanzitutto un servizio a tutti coloro che volessero disfarsi delle loro cianfrusaglie d’oro, guadagnando in maniera facile, veloce e assolutamente legale.

Spesso gli errori di pochi disonesti si ripercuotono su un intero settore, che soffre della cattiva pubblicità fatta da pochi ed amplificata da media poco attenti e sempre alla ricerca di notizie e titoli scandalistici. Non è questo il caso, in quanto il cliente è sempre ben informato, poiché i compro oro stessi sui propri siti suggeriscono di far fare varie perizie prima di procedere con la vendita, questo perché non temono la concorrenza, trattandosi di gestori di compro oro onesti e professionali, che dedicano la loro vita ad un’attività che oggi consente a tutti di fare affari in totale sicurezza e con la certezza di ottenere sempre il giusto prezzo dai propri beni. A livello mondiale infatti, il prezzo dell’oro continua costantemente a salire, rendendo questa attività una delle più fiorenti sul mercato internazionale, anche grazie alla serietà ed alla professionalità degli specialisti e dei commercianti in questo settore, ultimamente ulteriormente rinnovato ed uniformato secondo i severi standard imposti dallo stato italiano. In definitiva, oggi il mercato dell’oro usato è altamente controllato, è vicino al cliente ed è in prima linea contro il riciclaggio e lo sfruttamento della clientela.